giovedì 25 febbraio 2016

RECENSIONE: CORRUPT - PENELOPE DOUGòAS

Titolo: Corrput

Autrice: Penelope Douglas

Casa Editrice: Self-Publishing inedito in italia

Pubblicazione: Novembre 2015

Pagine: 461

Prezzo: 3.49 
Link Acquisto: AMAZON

Trama: 
Erika 
Mi hanno detto che i sogni sono i desideri del nostro cuore. I miei incubi, invece, erano diventati le mie ossessioni.
Il suo nome è Micheal Crist.
Il fratello maggiore del mio ragazzo è come uno di quei film spaventosi che per guardarli devi nasconderti dietro le mani. È attraente, forte e terribilmente spaventoso. Era la stella della squadra di basket del college e ora è un giocatore professionista, ed era più interessato alla sporcizia sotto le sue scarpe che di me.
Ma io lo avevo notato.
Lo vedevo. Lo sentivo. Le cose che faceva, tutte le azioni che ha nascosto… per anni, mi mordevo le unghie, incapace di distogliere lo sguardo.
Ora mi sono diplomata e mi sto per trasferire al college, ma non ho smesso di guardare Micheal.
Era cattivo, e i pensieri sporchi che facevo si di lui non si limitano più a stare nella mia testa. Perché lui mi ha notata. 
Michael
Il suo nome è Erika Fane, ma tutti la chiamano Rika.
È la fidanzata di mio fratello cresciuta a casa mia e sempre seduta al nostro tavolo durante le cene. Abbassava lo sguardo ogni volta che entravo nella sua stessa stanza o che mi avvicinavo a lei. Potevo sentire la paura strisciarle addosso, e anche se non avevo il suo corpo sapevo che la sua mente mi apparteneva. E questo era tutto quello che volevo, ad ogni modo.
Fino a che mio fratello non è partito per il militare, e io ho trovato Rika da sola al college.
Nella mia città.
Senza nessuna protezione.
L’opportunità mi sembrava troppo bella per essere vera, e il tempismo perfetto. Perché tre anni fa, per colpa sua, alcuni dei miei più cari amici sono finiti in prigione, e ora sono fuori.


Abbiamo aspettato. Abbiamo avuto pazienza. E ora anche l’ultimo dei suoi incubi diventerà realtà. 

*TRAMA ED ESTRATTI SONO TRADOTTI DA ME. POTETE PRELEVARLI E CONDIVIDERLI CON CHI VOLETE, SE VI VA.
MA SIETE PREGATI DI CITARE LA FONTE GRAZIE. **
Sulla mia pagina di Facebook - qui - spesso condivido piccoli estratti, se vi va venite a mettere mi piace!
Cosa penso:

Eccomi qui con una nuova recensione di un altro romanzo inedito in Italia, ma che spero venga presto notato da qualche casa editrice… Non so, magari la Newton siccome è già in contatto con la Douglas può farci questo regalo??
Sì è un appello!!!
Vi prego, vi prego, vi prego pubblicate questo libro!!! 
Tre anni fa
la piccola e curiosa Erika Fane ha voluto giocare con i ragazzi grandi, e così l’abbiamo accolta tra di noi, ma poi lei ci ha traditi. E per nessuna ragione noi avremmo dimenticato.
 Vendetta.
Micheal Crist vuole vendetta.
I suoi più cari amici, quelli con cui condivide ogni cosa da tutta una vita, sono stati fregati e hanno passato gli ultimi tre anni in prigione.
E lui. Loro, vogliono vendetta.
La colpa è tutta di Erika Fane. La ragazzina di quasi diciassette anni che li ha traditi tre anni prima, ma ora sta per pagare il prezzo del suo tradimento.


Ora Rika si è trasferita in nuova città, da sola, e lontana dalle persone che per tutta la vita l’hanno sempre protetta e tratta come una principessa indifesa – sua madre, il suo ragazzo Trevor, e la famiglia del suo ragazzo, e il suo migliore amico Noah – tutte le persone importanti per lei cercano di tenerla al sicuro sotto una campana di vetro. Dove lei si sente soffocare.
Quello che Rika vuole è vivere.
Vivere una vita libera.
Libera di scegliere.
Libera di sbagliare.
Ecco perché una volta finito il liceo decide di allontanarsi da tutto, e da tutti, e frequentare il college in una nuova città, dove non consce nessuno e dove è completamente sola.
Quello che Rika non sa è che il nuovo inizio sta per trasformarsi nel suo più grande incubo.
Meridian City è il posto in cui si è trasferita pronta per ricominciare. Ma Meridian City non è solo il posto che segna un nuovo inizio, è anche la città dove vive Micheal Crist.
Micheal il fratello del suo ragazzo.
Micheal il ragazzo di cui è sempre stata innamorata.
Micheal il ragazzo che l’ha sempre trattata con freddezza e la ignorata per una vita intera.
Ora vive nella sua stessa città, e nel suo stesso palazzo. E tutto quello che Micheal vuole è possedere il suo corpo e la sua mente per ottenere la vendetta che aspetta da tre anni.
 «Non l’abbiamo voluta qui a Meridian City, e lei è qui.Senza amici e senza compagni di stanza.
La volevamo in questo edificio con tutti noi, e lei è qui.
Tutto quello che ci separa da lei è una porta.
Lei è un bersaglio facile.
E non sa di esserlo.
Noi sappiamo esattamente cosa vogliamo da lei,
 e lo prenderemo prima che lei possa accorgersene,
quindi non incasiniamo tutto.
Ogni cosa sta andando come programmato,
ma non funzionerà se lei si sente in pericolo o minacciata prima del tempo»
So che forse la trama così come ve l’ho raccontata sembra un po’ criptica, ma non posso proprio svelarvi di più. Perché “Corrupt” è un romanzo che va letto e scoperto poco a poco, e se vi dicessi di più sarei una pessima blogger perché vi rovinerei tutto il bello di questo romanzo.
Penelope Douglas ancora una volta è stata eccezionale, ha saputo scrivere una storia incredibilmente intrigante, dove tramite un intreccio sapiente tra passato e presente ci svela poco a poco cosa è successo tra Rika, Micheal e i suoi amici.
Il presente e il passato si incastrano in un intreccio perfetto dove il lettore è assetato di sapere, e non può fare altro che voltare freneticamente una pagina dietro l’altra per saperne di più.
Nelle scene che ci narrano il presente vediamo Rika alle prese con il crudele piano di Micheal. La vediamo lottare con le unghie e con i denti per non farsi sopraffare da lui, e per cercare di non cadere nelle sue trappole tutte ben congegniate.
 Le scene del passato, invece, ci spiegano cos’è accaduto una notte di tre anni prima, quando Rika aveva solo sedici anni. Poco alla volta, capitolo dopo capitolo, Penelope Douglas ci prende per mano e ci spiega cos’è successo quella notte di tre anni fa e ci fa capire per quale motivo Micheal e i suoi amici vogliono vendicarsi.
Ma non è tutto, perché tramite questo intreccio magistralmente costruito tra quello che è accaduto un tempo e quello che sta accadendo adesso, abbiamo la possibilità di conoscere meglio questi due protagonisti e capire più a fondo il loro rapporto.
Erika – Rika, come si fa chiamare da tutti, è una ragazza soffocata dalle persone che le stanno intorno. Tutti vogliono decidere per lei e non le permettono di vivere davvero, le danno ordini e la comandano a bacchetta e pretendono di sapere cosa è meglio per lei. Ma lei vuole solo poter vivere la sua vita liberamente senza la paura di commettere degli errori. Proprio come è accaduto una notte di tre anni fa…  
Rika è imprigionata in una relazione con un ragazzo che non ama, Trevor. Non può amarlo, non può dargli ciò che lui vuole, perché da tutta la vita è innamorata del maggiore dei fratelli Crist: Micheal.
Non ha mai avuto il coraggio di farsi avanti. Troppo intimidita e spaventata dal potere e dalla freddezza che Micheal sprigionava.
Micheal è… oh mio Dio, non credo di avere la capacità di descriverlo, perché lui è semplicemente troppo.
Troppo affascinante.
Troppo eccitante.
Troppo intenso.
Troppo distaccato.
Troppo intimidatorio.
E decisamente troppo… Corrotto.
Fortunatamente la Douglas ha deciso di scrivere il romanzo a pov alternati, così noi lettori abbiamo la possibilità di capire cosa accade dentro la sua testa. E ragazzi è un bel casino. Possiamo dire che Micheal è spezzato a metà; da un lato i suoi amici – Daemon, Kai e Will – per i quali lui darebbe la vita e che sono per lui la più preziosa delle famiglie, per questo il bruciante bisogno di fare vendetta e di rivalersi su chi ha fatto loro del male. Dall’altro c’è l’amore. L’amore per quella ragazza che lui ha visto nascere e che avrebbe tanto voluto stringere tra le braccia, quella ragazza che per tutta la vita ha desiderato e osservato da lontano e che non gli era affatto indifferente. Ma al contrario lo faceva sentire vivo come non mai.
NON STARE DA SOLO CON LEI.La mia unica regola. L’unica cosa che mi ero imposto di mantenere, e ora ho spezzato la promessa.Respiro forte, le braccia intrecciate sul petto mentre guardavo davanti a me la salita dei numeri sul pannello dell’ascensore. Nessuno la conosceva davvero.Non nel modo in cui la conoscevo io. Io la conoscevo meglio di tutti. E sapevo quando era brava.Erika Fane giocava la sua partita davvero bene. Rispettosa, devota verso sua madre, piacente fidanzata di mio fratello, una brillante studentessa, e tra le più belle ragazze della nostra comunità. Tutti l’amavano.Lei credeva che io non l’avessi mai notata, credeva di essere insignificante e invisibile  per me voleva che aprissi gli occhi e che la vedessi, ma non si era resa conto che lo avevo già fatto.

Quando è lui la voce narrante, abbiamo la possibilità di assistere alla sua battaglia interiore. Gli amici da un lato e la ragazza che ha il suo cuore dall’altro. E così mentre la sua battaglia interiore imperversa possiamo assistere a quanto è forte profondo il legame con i suoi amici, e quanto è bruciante e bollente la chimica tra lui e Rika. 



Come sono certa avrete capito io adoro Penelope Douglas, la trovo fenomenale e se avete letto la sua serie Fall Away sapete che non sto mentendo. Perché con il suo modo di scrivere altamente coinvolgente e si suoi maschioni super sexy che sanno come conquistare una donna riesce a far capitolare il lettore e intrappolarlo nelle maglie delle sue storie.
Ricordo ancora, quando diverso tempo fa, ho iniziato a leggere “Mai per amore” dopo pochissime pagine ero inchiodata al libro e non riuscivo più a staccarmi totalmente partita per Jared Trent – e se lo avete letto sapete bene che Jared all’inizio era tutto tranne che un ragazzo amorevole.  Così come è stato per la serie Fall Away, anche con  “Corrupt” non si è affatto smentita. Dopo pochissime pagine ero totalmente persa dentro la storia  e pronta a capitolare per Micheal e i suoi amici.
Corrupt” è un romanzo stand alone, quindi niente cliffangher strazianti ed attese estenuanti, il romanzo inizia e finisce in unico libro, e la storia è altamente coinvolgente.
Francamente non so bene in che genere inquadrare questo libro, certamente non è un new adult, ma adatto ad un pubblico adulto e consapevole. Le scene di sesso sono numerose ed esplicite.
Ma oltre le scene di sesso, descritte tutte in modo dettagliato - ma comunque senza mai risultare volgari - “Corrupt” è anche un romanzo intenso, crudo e a tratti violento.
Quando l’ho iniziato ero convinta che si trattasse di un Dark Romance, ma nonostante le scene forti e sicuramente non adatte ad un pubblico troppo sensibile, non credo possa essere classificato Dark Romance – almeno non nel senso più puro di questo genere letterario.
Le scene violente che troviamo in queste pagine sono “soft” (passatemi il termine). Per quanto soft possa essere la violenza, ma la Douglas cerca di non turbare troppo il lettore.
Altro elemento che lo distingua dai dark romance è il finale. In questo romanzo c’è un lieto fine, e generalmente nei Dark romance puri il classico “e vissero tutti felici e contenti” non esiste. Rettifico tutto quello che ho detto sul finale, Chiara Cilli mi ha spiegato che in quanto romance anche i Dark hanno un lieto fine, ero proprio convinta del contrario! Quindi grazie a Chiara per la dritta!! 
Finale a parte, credo che questo romanzo possa essere etichettato come un classico erotic romance. Senza dubbio un erotic romance più forte rispetto a tutti quelli che abbiamo visto fino ad ora, quindi mi sento di consigliarlo a chi ama il genere, ma lo consiglio soprattutto a quei lettori che voglio avvicinarsi al genere dark, e che non sanno se potrebbero apprezzare romanzi di questo tipo!

Il mio voto:




18 commenti:

  1. Bellissima recensione!! Ho iniziato questo romanzo da poco e Michael è diventata la mia ossessione...sono completamente d'accordo con te, non ci sono parole per descriverlo, è troppo.
    Spero anch'io che lo pubblichino in Italia :') La Douglas è meravigliosa!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Annalisa, grazie ^_^
      Sono ossessionata da Micheal pure io... ma ti dirò che anche Kai non mi è dispiaciuto ;)

      Elimina
  2. No, Fra, nei Dark Romance c'è il lieto fine xD ahahahahah sennò non potrebbero essere definiti romance :P io adocchiai questo romanzo quando uscì, ma purtroppo non ha i requisiti che cerco ihihihihihihih sicuramente la NC lo pubblicherà, perché mi sembra sulla stessa lunghezza d'onda di Raw ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma seriamente?!! Io ero super convinta che il lieto fino inteso alla tutti e felici e contenti nei Dark romance non esistesse!Appena torno a casa vado a correggere! Sono abbastanza ignorante in materia, del resto l'unico dark che ho letto è il tuo e non siamo ancora arrivati alla fine...
      Comunque si, questo è molto molto leggero e credo anch'io che la Newton prima o poi lo pubblicherà ;)

      Elimina
    2. Sì sì! Almeno, quelli che ho letto io hanno tutti il tanto agognato HEA >.< :P

      Elimina
  3. La trama mi aveva intrigato fin dall'uscito però la storia del lieto fine mi fa un po storcere il naso... Comunque lo tengo ancora li buono :)

    RispondiElimina
  4. Ciao Frency! Sinceramente ciò che mi blocca di questo romanzo è proprio il genere dark romance, perché la violenza non la tollero e non posso comprenderla in storie d'amore, però è anche vero che adoro la penna della Douglas, quindi ci penserò =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jess, so che tu non sei una fan del genere dark e capisco benissimo che è un genere particolare che non è apprezzato da tutti. Su questo ti posso dire che è un dark leggero, non c'è tanta violenza e la Douglas si ferma prima di rendere le cose troppo pesanti per non turbare la sensibilità di chi legge, la penna è sempre quella della Douglas quindi scorrevole e accattivante, se deciderai di leggerlo fammi sapere ;)

      Elimina
  5. Ciao Francy! Che bella recensione! Spero esca anche in Italia perché mi ispira tantissimo ma non sono in grado di leggerlo in inglese! Tengo le dita incrociate! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciaooo, ti ringrazio ^_^
      lo spero anch'io perchè vorrei proprio rileggerlo in italiano!! incrociamo le dita e speriamo in qualche nostro editore!

      Elimina
  6. Frency, bellissima recensione. *-* Mamma mia quanto mi piacerebbe leggerlo ma tradotto in Italia perché in lingua proprio non ho voglia. La storia mi intriga troppo come i personaggi e poi apprezzo molto anch'io lo stile della Douglas. Ah questo Michael già mi ha conquistato *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, spero anch'io arrivi in Italia, la storia è interessante e Micheal è davvero un bel tipino. incrociamo le dita ;)

      Elimina
  7. Ciao Frency è tanto che non riuscivo a passare a trovarti. Il tempo per i giri nei blog amici è sempre meno purtroppo.
    Bella Recensione complimenti :-)
    Vengo dal Link Party Disney's Lottery del Blog All I need is a charming
    http://ilrifugiodeglielfi.blogspot.it/ - Ho altri due blog che puoi trovare qui http://ilrifugiodeglielfi.blogspot.it/p/i-miei-blog.html

    Un saluto grande e Buon Fine Settimana

    RispondiElimina
  8. Bella recensione!! Una domanda soltanto: ma le scene di sesso sono solo tra Erika e michael? Spero di sì non mi piace che nel rapporto si aggiungono altre persone.Comunque non vedo l'ora che arrivi in Italia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara, tranquilla niente triangoli amorosi ;)

      Elimina
  9. Ciao! Scusate volevo sapere se è possibile leggere il libro in italiano...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cris, al momento non è ancora uscito, ma se non erro la newton compton ne ha acquistato i diritti, quindi con un pò di pazienza potrete leggerlo tutti in italiano ;)

      Elimina