sabato 21 febbraio 2015

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: STAI CON ME IN OGNI RESPIRO - JAY MCLEAN

Titolo: Stai con me in ogni respiro

Autrice: Jay McLean

Casa Editrice: Fabbri

Data di pubblicazione: 26/02/2015

Prezzo: 15.90 euro

Pagine: 350 


Trama: 

Chloe e Blake si incontrano, anzi, si scontrano, per caso, una notte. Lui sta fuggendo dalla solitudine e dai propri pensieri. Lei da un tipo che non sembra avere buone intenzioni. Blake la salva e da subito si sente attratto da questa ragazza strana, affamata di vita ma abituata a tenere chiunque a distanza. Eppure, quando sei giovane dovresti afferrare tutto quello che il destino ti offre. Correre incontro al domani, bruciare tappe e traguardi, ubriacarti di emozioni e sogni a occhi aperti. Scoprire e sperimentare ogni cosa che ti circonda, o che hai anche solo sentito nominare. Senza mai fermarti, senza mai smettere di sperare, di desiderare, di crederci.

Ma c’è un motivo per cui Chloe non permette a nessuno di avvicinarsi: sulla sua vita c’è un’ombra, una malattia che non lascia scampo. E lei, quando se ne andrà, vuole farlo in punta di piedi, per non ferire nessuno… Il giorno in cui incontra Blake non ha la minima idea che quella sarà la loro svolta, l’attimo capace di sconvolgere le loro esistenze e ribaltare le loro prospettive, per sempre. A mano a mano che lo conosce, però, non riesce più a fare a meno di lui. Per Chloe è il momento di trovare la risposta a una domanda pesantissima: esiste un amore capace di dare senso al dolore più grande?

Cosa Penso:

«Se dovessi descrivere questi mesi con Chloe, diresti che sono neri o rossi?»
Sorrisi ricordando di quando mi parlava dei giorni neri e di quelli rossi. I primi sono i giorni brutti e sfortunati, mentre i secondi sono l’esatto opposto, quelli in cui capita qualcosa di bello oppure un evento eccezionale e inaspettato.
«Rossi» risposi«senza dubbio rossi»

Jay McLean è un autrice che purtroppo in Italia non è molto conosciuta. Ed è un vero peccato perché ha un talento immenso.
Conosciuta oltreoceano per la serie “More” la sua serie d’esordio di cui potete leggere la recensione del suo primo romanzo – More Than This – QUI.
In Italia avremo la possibilità di conoscerla, apprezzarla e alla fine amarla con “Stai con me in ogni respiro” romanzo stand alone di genere new adult, che arriverà sugli scaffali delle nostre librerie il 26 febbraio grazie a Fabbri.
Romanzo che ho avuto la possibilità di leggere in anteprima, e ora lo recensirò per voi!!

Ho iniziato questo libro attorno alla sei del pomeriggio. Mi ha letteralmente incatenato e imprigionato tra le sue pagine. Per alcune ore non ho potuto far altro che lasciarmi trascinare nella storia per poi arrivare alla fine con un sorrisone stampato sulle labbra e il cuore straripante d’amore. La McLean , ancora una volta, mi ha fatto emozionare. Mi ha fatto piangere.  Mi ha fatto sorridere. E mi ha fatto sospirare facendo perdere qualche battito al mio cuore.
Insomma, mi ha conquistata completamente, e io perdo la testa quando un romanzo è capace di farmi provare una girandola di emozioni forti e intense. 

Con la storia di Blake Hunter e Chloe Thompson ha conquistato il mio cuore.
Blake e Chloe hanno entrambi diciotto anni, entrambi frequentano l’ultimo anno di liceo ma sono molto diversi l’uno dall’altra.
Blake è il ragazzo più popolare della scuola. Nastro nascente del basket e campione indiscusso della squadra del  liceo. È popolare, sempre circondato da amici e nel rispetto del classico clichè super-fidanzato con la cheerleader antipatica e snob.
Apparentemente la sua vita potrebbe sembrare perfetta. Potrebbe sembrare che il suo futuro sia già pianificato e deciso. Ma in realtà non è così. Blake non sa cosa diventerà da grande.
Da un lato c’è la sua grande passione – il basket – e la borsa di studio che gli offre una prestigiosa università. Dall’altra parte c’è suo padre – il Generale -  e le sue mille pressioni quotidiane per convincerlo ad arruolarsi.
Blake è confuso e non sa cosa scegliere. Non sa cosa è meglio per lui, e ha paura di sbagliare.

Chloe, contrariamente a Blake, è una ragazza solitaria, schiva e riservata. Ha passato tutti gli anni del liceo vivendo in sordina, in punta di piedi per non attirare in alcun modo le attenzione su di se. La sua unica regole è sempre stata quella di non lasciare avvicinare da nessuno. Tenere tutti a distanza.
Chloe non vuole essere amata.
Non può lasciare che le persone che le stanno vicino le si affezionino perché inevitabilmente soffrirebbero e lei non vuole far del male a nessuno.
Diversamente da Blake lei sa perfettamente cosa farà nel futuro. La strada. La sua macchina con la capote abbassata, e un viaggio senza una metà. Solo lei e i suoi pensieri. Guidare e andare lontano. Allontanarsi da tutto e da tutti. Lasciare i genitori affidatari che l’adorano  e i fratellini addottivi che stravedono per lei. La sua unica priorità è mettere distanza.

Ma improvvisamente tutto cambia.
Nel cuore della notte, in un parco Blake e Chloe si incontrano e  scontrano, letteralmente. Da quel momento i giorni del calendario non sono più neri, diventano tutti giorni rossi.

Capovolsi la tavola e lessi Non- Abby a grandi lettere rosse.
«Sempre in rosso…» Pensai a voce alta. «Usi sempre il rosso per scrivere. Perché?»
Sorrise tristemente «Per te.»
«Per me?»
«Si.» Mi mise le mani attorno alla vita e mi spinse contro al muro; appoggiai lo skate ai miei piedi «Cosa significa?»
«E' per i giorni rossi. I giorni in cui accade un evento eccezionale e inaspettato. E tu, Chole, sei eccezionale e inaspettata. Tu sei il mio giorno rosso»
Da quando le loro vite entrano in rotta di collisione niente è più come prima. Provano una fortissima attrazione l’uno per l’altra. Blake sente la forte necessità di proteggerla, di starle accanto e di amarla.
Chloe non hai mai provato con nessuno quelle sensazioni, ed emozioni che Blake le fa provare. Vorrebbe tenerlo a distanza, allontanarlo come ha sempre fatto con tutti, ma con Blake è semplicemente impossibile. Lui è diverso, e con una dolcezza infinita preme su tutti i tasti giusti per far crollare quelle barriere che Chloe si è eretta attorno per non far avvicinare a nessuno. E sorprendentemente ci riesce! Ci vuole calma e pazienza, ma riesce a  guadagnare un posticino speciale nel cuore di Chloe.
Ci riesce perché lui rappresenta la sua svolta.  

«Sai cos’ho Sempre desiderato ma non mi sono mai concessa di sognare?» Chiesi.
«Cosa?»
«Conoscere un ragazzo a cui andasse di baciarmi. E non perchè poi mi avremmo fatto sesso: perché credeva che se non mi avesse baciato poi sarebbe morto. Vorrei addormentarmi baciando qualcuno, e che quel bacio sia abbastanza, che sia tutto. Solo un bacio. A volte quando sono con te non desidero altro. Desidero baciarti come se fosse questione di vita di morte. Se potessi fare lo stesso sogno mille volte, vorrei sognare unicamente te. Tu saresti il mio ultimo bacio. Il mio ultimo respiro.»

Chloe e Blake non hanno tutto il tempo del mondo mancano sono 9 settimane al giorno del diploma, il giorno in cui Chloe caricherà la sua vita in una macchina e partirà senza una meta precisa. Nove settimane in cui Chloe e Blake stanno insieme, si divertono, parlano di tutto e ogni giorno sono più uniti. Nove settimane con la consapevolezza di doversi dire addio.
Ma Blake non può perderla.
Non è ancora pronto a lasciarla andare.
Ed ecco quindi la decisone di impulso: parte con lei.
In un viaggio senza metà.
Un viaggio alla scoperta dell’amore, l’amore vero con l’A maiuscola.
Un viaggio alla scoperta di se stessi, e alla scoperta del futuro. Un viaggio che permette ad entrambi di far chiarezza.
Un viaggio dove non esistono giorno i neri, ma dove sono tutti giorni rossi anche quando la vita ti costringe ad affrontare le sfide più dure. 

Stop.
Mi devo fermare qui.

Tutto quello che posso fare è consigliarvi di leggere questo romanzo. Perché ve ne innamorerete, proprio come ho fatto io.
Vi innamorerete di Blake.
Vi innamorerete di Chloe. Vi innamorerete della loro storia.
Vi innamorerete dei personaggi secondari – Josh e la mamma di Blake soprattutto.
E vi innamorerete di Jay McLean e vorrete leggere anche tutti gli altri suo i romanzi.
Perché Jay McLean ha una penna magica.
È un autrice stupefacente, straordinaria e favolosa con la straordinaria capacità di colpire il lettore al lettore al centro del petto e farlo emozionare con le sue parole.
I suoi romanzi sono caratterizzati da uno stile semplice – e quando dico semplice non intendo banale – ma intendo giovane, fresco, scorrevole. Uno stile di scrittura che intrappola il lettore tra le maglie della storia e lo conquista, lo affascina e lo incanta.

Potrei andare avanti ore e ore a spiegarvi perché  amo la McLean e la sua scrittura, ma credo che rischierei di annoiarvi, e il modo migliore per capire quanto è formidabile questa autrice è leggere il suo romanzo.  

Cari lettori, cosa ne pensate lo leggerete?
Fatemelo sapere con un commento qui sotto.

Il mio voto:
 Per la play list di questo romanzo ho scelto quattro tra le mie canzoni preferite che mi fanno pensare ai  viaggi on the road, la riscoperta di se stessi e ovviamente l'amore. 


  • Snow Patrol - Chasing Cars
  • Jason Mraz - I won't give up
  • Red Hot Chili Peppers - Road Trippin
  • U2 - Beautiful day 
  • Green Day - Boulevard of broken dreams 
  • Red Hot Chili Peppers - Scar Tissue



8 commenti:

  1. L'ho già inserito nella To Be Read List di marzo xD Non vedo l'ora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho adorato! Sono cuoriosa di sapere cosa ne pensi!!!

      Elimina
  2. Tutti i dettagli in rosso sono la cosa che più mi ha colpito, forse :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, un piccolo dettaglio per chi ha già letto il romanzo. Ma mi piaceva l'idea dei particolari rossi. ^_^

      Elimina
  3. Frency ho iniziato a seguirti ;) Come sai a me il libro non è piaciuto, peccato sarà per il prossimo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao LadyCooman mi fa piacere che ti sia aggiunta ai miei lettori ;)
      Si, mi ricordo la tua recensione... mi dispiace che tu non lo abbia apprezzato fino in fondo... Ma non possiamo avere tutti gli stessi gusti in fatto di libri è normale che alcuni lo adorino e altri no ^_^

      Elimina
  4. Anche a me ha colpito molto la madre di Blake, inizialmente sembrava tutt'altra persona invece si rivela un ottimo personaggio.
    Delicata e attenta scrittura che ci insegna molte cose.
    Davvero un bel libro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo Leonie!! La mamma di Blake inizialmente l'avevo mal giudicata ma poi mi sono ricreduta ed è stata un personaggio secondario fantastico!!!

      Elimina