giovedì 31 dicembre 2015

MY BEST BOOKS BOY-FRIENDS



Buongiorno Readers adorati, per fortuna gli scongiuri di ieri hanno funzionato. Il mal di gola mi ha quasi abbandonata del tutto e il raffreddore persiste ma anche quello nella notte è decisamente diminuito... per cui stasera sono pronta per festeggiare! 

Oggi è il 31 dicembre, e il 2015 è ormai agli sgoccioli, ancora poche ore e poi un nuovo anno avrà inizio, e io sono qui non solo per auguravi buona fine dell'anno in corso e buon anno nuovo. Sono qui anche con l'ultimo post dell'anno! 
Un post molto speciale, dedicato alle fanciulle che seguono il mio blog, chiedo scusa a quei pochi maschietti che mi seguono, ma ragazze questo post è tutto per voi...
Come sempre alla fine dell'anno è tempo di stilara classifiche, e dopo la top ten dei miei libri preferiti che potete trovare QUI - se ve la siete persi correte a darci un occhio - è giunto il momento della classifica dei books boy-friends e del mio dream cast.

Ebbene si, oggi il blog si occupa proprio dei ragazzi di carta. 
Avete presente quegli esseri maschili spesso tatuati e bad boy senza speranza, casanova senza possibilità di redenzione che ci fanno sbavare,  sognare, sospirare, perdere battiti del cuore? 
Sono una facilona quando si tratta di ragazzi su carta, lo ammetto mi innamoro ogni volta che inizio un nuovo romanzo, ma non è colpa mia! La colpa è tutta delle autrici che hanno questa meravigliosa capacità di creare uomini che rasentano la perfezione e non posso proprio evitare di sognare ad occhi aperti e invidiare la protagonista di turno perchè ha avuto la fortuna sfacciata di far capitolare il bel fusto. 
Ho dovuto sceglierne solo dieci, e vi garantisco che è stato difficilissimi sceglierne così pochi, molto più difficile che scegliere i miei 10 libri preferiti dell'anno, ma dopo un attenta selezione, e dopo aver cambiato idea almeno 100 volte sono pronta per mostrarveli... Quindi via con la carrellata, non sono in ordine di gradimento perché li ho amati tutti allo stesso modo… non giudicatemi, e se il mio ragazzo sta leggendo… non sei un bad boy, non sei tatuato, grazie a dio non sei un casanova impenitente e non sei dannato e incazzato con il mondo intero, e anche se non sei perfetto ti adoro come sei, quindi non prendertela se perdo la testa ad ogni libro che leggo… okay, questa è una dichiarazione, ma non voglio diventare melensa qui sul blog… quindi bando alle ciance e via con la carrellata!
** sotto alle immagini trovate anche delle citazioni, vedete voi se leggerle o meno... con le citazioni c'è sempre un minimo rischio di spolier** 

KELLAN KYLE 



Kellan è la mia rock star preferita! Per lui ho sospirato, sbavato come una lumaca impazzita e mi sono trasformata in una fangirl urlante e scalpitante per i D-Bags, e ho odiato Kiera per i primi due romanzi della trilogia perchè era insopportabile e il suo livello di zoccolame era parecchio fastidioso, ma più di tutto l'ho odiata perchè è riuscita a conquistare lui. Il mio Kellan!

«Kiera Michelle Allen, la mia vita era vuota prima che arrivassi tu. Pensavo di avere tutto ciò di cui avevo bisogno, ma solo perché non mi permettevo di desiderare niente. E poi ho incontrato te, che mi hai acceso un fuoco dentro. Non avevo mai desiderato qualcosa così tanto in tutta la mia vita. E non ero mai stato così terrorizzato in tutta la mia vita. In tutta la mia vita» ripeté. Deglutii. Avevo compreso appieno la tragicità di quella affermazione. Mi sentivo come se mi stesse strappando il cuore e accarezzando allo stesso tempo.Volevo dire qualcosa, ma gli occhi di Kellan si riempirono di un’espressione di assoluto stupore. «E poi, grazie a un miracolo che non riuscirò mai a capire fino in fondo, mi è stata data la possibilità di averti, e adesso... sto iniziando a capire cosa significhi volere qualcosa davvero. Perché voglio un sacco di cose. Voglio renderti felice. Voglio darti il mondo intero. Voglio che tu sia orgogliosa di me. Voglio confortarti. Voglio che tu conforti me. Voglio stringerti quando hai paura. Voglio che tu mi stringa quando ho paura. Voglio farti ridere. Voglio farti arrossire. Voglio farti urlare. Voglio darti una casa. Voglio riempirla di bambini. Voglio prendermicura di te. Voglio invecchiare con te. Ti voglio al mio fianco, ogni giorno. Voglio te. E tu mi vuoi? »

MAL ERICSON


Rimanendo sempre in tema rock star potevo non menzionare lui; il batterista più sexy e dannatamente simpatico e di una dolcezza infinita? Ovviamente non potevo, perchè Mal Ericson mi ha rubato il cuore e mi ha fatto capitolare completamente...
Da quando ho finito è "Stato solo un gioco" sto ancora spettando di avere un Mal tutto mio, ma Babbo Natale quest'anno non mi ha ascoltata... incrocio le dita per il prossimo anno!

«Tu non sei un gioco, Anne. Sei mia amica. Una
da cui sono fottutamente preso per un sacco di
ragioni».

«Sei diventata tutta rossa. Stai facendo pensieri sconci su di me, Anne?»
«No».
«Bugiarda», mi stuzzicò con voce dolce. «Stai pensando a me senza mutande».
Era assolutamente vero.«Ragazza, questo è assolutamente disdicevole. Un’enorme invasione della mia privacy». Poi si piegò verso di me, con un sussurro nel mio orecchio. «Qualunque cosa tu stia immaginando, sappi che è più grosso».
«Non sto immaginando un bel niente».
«Dico sul serio. Fondamentalmente è un mostro. Non riesco a tenerlo sotto controllo».
«Malcolm…».
«Potresti avere bisogno di una frusta e una sedia per domarlo, Anne».
«Smettila».
«Va bene per te?».
Mi coprii il viso in fiamme con le mani. Nessuna risatina. Neanche una, perché le donne adulte non fanno quelle stronzate.
Cos’ero, una sedicenne?

mercoledì 30 dicembre 2015

W...W...W...WEDNESDAY #50




Giorno a tutti Readers,
è il 30 dicembre e io sono qui con un raffreddore allucinante, il mal di gola e  scossa dai brividi abbracciata alla mia borsa dell’acqua calda (si, ho una borsa dell’acqua calda, non prendetemi in giro anche voi come fanno tutti i miei amici… sono freddolosa ed è uno dei miei “mai senza” durante l’inverno), dopo questa piccola parentesi sono qui che imploro e spero  di non avere la febbre domani sera. Perché anche se l’ultimo dell’anno non è una delle mie feste preferite, domani voglio uscire per festeggiare… è l’ unica volta in tutta la mia vita in cui ho organizzato con largo anticipo… ho già pianificato l’outfit, il trucco, le scarpe… isomma tutta la serata è già organizzata e io proprio non ho voglia di passarla in casa con la dannata influenza… quindi, sciò fuori da questo corpo!
Dopo questo piccolo sclero eccoci qui con l’ultimo W…W…W… Wednesday dell’anno!  
Non mi dilungo troppo in chiacchiere, ma vi lascio subito alla mia rubrica preferita inventata dal blog Should be Reading.
Vi ricordo che potete partecipare tutti con un commentino rispondendo alle domande che trovate qui sotto, oppure potete lasciami il link del vostro blog e del vostro W…W…W…!

·         What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

·         What did you recently finish reading? (Qual'è il libro che hai appena finito?)

·         What do you think you’ll read next? (Quale sarà la tua prossima lettura?)

What are you currently reading?
(Cosa stai leggendo?)

Sto leggendo, o meglio inizierò tra pochissimo, “Cantami d’amore” di Jenny Anatsatn. Romanzo Self- publishing che ho sul kindle da mesi…sto cercando di smaltire un po’ di arretrati in vista delle mille uscite previste per i primi mesi del 2016.
What are you recently finish reading?
(Qual'è il libro che hai appena finito?)

martedì 29 dicembre 2015

THE BEST OF 2015: LA TOP TEN DEI LIBRI DELL'ANNO

Giorno Readers,
il Natale è ormai  passato e anche il 2015 è ormai agli sgoccioli. Ed eccomi qui, come tutti gli anni, con il post dedicato ai miei libri preferito dell’anno.
Adoro questo genere di post, e da sempre aspetto con impazienza che i blog letterari che seguo stilino le loro liste. Non posso fare a meno di leggerle per vedere se mi è sfuggito qualche libro che altri appassionati di lettura ritengono imperdibile.
Ma chi ama leggere sa quanto è tremendo stilare una lista dei libri preferiti, se c'è una domanda che mi mette in crisi è proprio "Qual'è il tuo libro preferito?"
Libro – maschile, singolare – andiamo, come faccio a sceglierne uno solo? Potrei scegliere almeno una decina di libri che ho amato in un anno di letture, e la lista non sarebbe ancora completa! Ma comunque ci provo e vi indico la mia top ten, e poi imbroglierò un pochino aggiungendo le serie più bella dell’anno, le letture in lingua e la top five degli autori Self… Scusate ma non posso proprio sceglierne solo 10 ;)

Aiutata dal mitico social del lettore – GoodReads – sono riuscita a fare un po’ di conti.
Quest’anno ho letto un totale di 36.500 pagine, dette così sembrano una marea!
121 libri di cui 6 novelle e 115 romanzi.
Il romanzo più poplare che ho letto è Il primo bacio a Parigi di Stephanie Perkins e quello meno conosciuto è Here di Rossella Scorpiniti!


Ma ora bando alle ciance e iniziamo con la carrellata della top ten del 2015. 
Sottolineo che non sono in ordine di preferenza, sarebbe decisamente troppo complesso stilare una lista di gradimento, ma tutti i romanzi che vi indico qui sotto li ho amati allo stesso modo.



lunedì 28 dicembre 2015

RELEASE BLITZ & RECENSIONE: INGANNO - SAGARA LUX

Blitz Release Sagara Lux

Cover Sagara Lux

Titolo: Inganno
Autore: Sagara Lux
Editore: Selfpublishing
Pagine: 204 (versione cartacea)
Data di pubblicazione: 23 Dicembre 2015
Prezzo eBook: € 2.99 (esclusiva KU amazon)
Prezzo cartaceo: € 9,11

TRAMA



Tutto ha un prezzo.
Iryna non ha altra alternativa che crederlo quando si ritrova con una pistola puntata alla tempia e l’uomo che ha tradito davanti agli occhi. È per questo che si presta a un gioco terribile, perché sa di avere un unico modo per salvarsi: non pensare a quello che le verrà chiesto in cambio.

Ogni gioco ha le sue regole.
Genz non ha dubbi: qualsiasi cosa accadrà tra di loro, Iryna morirà.
Lei, però, non è la donna che crede. Il suo nome e le sue labbra nascondono il più dolce dei desideri e il più crudele degli inganni. È così che riesce a insinuarsi nell’ultimo posto in cui sarebbe dovuta arrivare: dentro di lui.
Nella mente, nel sangue.

Lei possiede la sua anima, lui possiede la sua vita.
Salvare se stessi significa distruggere l’altro. In un mondo senza giustizia e senza perdono scegliere cosa fare appare fin troppo semplice, ma quando si gioca con la morte non esistono certezze e non esiste regola che non possa essere infranta.
amazon goodreads

BOOKTRAILER

ESTRATTO



La sua voce era bassa. Era il tipo di uomo che non aveva bisogno di gridare per farsi ascoltare; che quando diceva qualcosa te lo sentivi addosso, sulla pelle e nella gola. Tentai di rispondergli, ma all’ultimo non riuscii a farlo. Le sue dita mi avevano raggiunto. Erano penetrate tra i miei capelli, fino a sfiorarmi la cute. Era lì, alle mie spalle. Incombeva su di me come il peggiore degli incubi. Potevo sentire l’odore che aveva addosso – sangue, polvere da sparo – oltre che il suono profondo del suo respiro e la sensazione opprimente dettata dalle sue ginocchia sulla mia schiena.
Anche se avevo paura, non riuscii a fare a meno di alzare la testa e guardarlo. I capelli lunghi e scuri avvolgevano un viso sottile e irregolare. Ora che era più vicino i suoi occhi apparivano ancora più chiari e terribili. Nessun uomo poteva possedere un tale sguardo. Ma forse lui non era un uomo. Non più, almeno. Ad un tratto provai una sensazione strana. Bruciante. Mi sentii cedere, anche se era l’ultima cosa che volevo.
Devi resistere.
Mi sforzai di respirare. Non era la prima volta che mi ritrovavo in ginocchio davanti ad un uomo, in bilico tra la vita e la morte. E mai, mai, mi era capitato di dubitare del fatto che sarei riuscita a salvarmi.
Tranne che allora.
«Dimmi: cosa posso darti in cambio del nome che voglio?»
Fu crudele. Mi sfidò. Giocò con me e con le mie paure.
Sapevamo entrambi che avrebbe ottenuto comunque ciò che voleva; che esistevano decine di modi per farmi parlare e successivamente sparire. Serrai le labbra, allontanando il pensiero di quello che avrebbe potuto farmi. Cose terribili, certo. Cose che mi avrebbero senza alcun dubbio fatto gridare.
«Allora?»
«Cosa accadrà agli uomini che ti hanno tradito?» domandai cauta.
Avevo la voce strozzata. Ero agitata. Genz era dietro di me. La sua figura slanciata sovrastava la mia. Non potevo vederlo, ma potevo sentirlo. Il suo respiro si era fatto appena più intenso. La mia domanda aveva solleticato la sua curiosità. Dovevo essere la prima a non averlo supplicato di lasciarmi andare, ma il punto era che temevo – sapevo – che chiedergli di liberarmi non sarebbe comunque servito. Lo conoscevo, così come lo conoscevano tutti: per nome, per fama, per paura. Chi entrava nella sua villa da traditore non ne usciva vivo e una puttana come me, che non aveva esitato a concedersi ai suoi uomini per poterlo spiare, non avrebbe fatto alcuna differenza.
Le sue dita mi lasciarono. Il gesto con cui si allontanò da me fu così improvviso da sorprendermi.
«Perché vuoi sapere cosa faccio ai traditori?»
Perché so che finirò come loro.

TEASER

Teaser1

Teaser2

GIVEAWEY

LA SERIE BROKEN SOULS

#1 Di carne e di piombo, autoconclusivo (23 settembre 2015)
#2 Inganno (23 dicembre 2015)
#3 Riscatto (inedito)
#4 Vendetta (inedito)

IN OCCASIONE DELL'USCITA IN TUTTI GLI STORE, DI CARNE E DI PIOMBO SARÀ IN OFFERTA A 0,99 FINO AL 31 DICEMBRE!

L'AUTORE

Sagara Lux

Sagara Lux crede nelle seconde occasioni, benché la vita non gliene abbia mai concesse.
Non ama parlare di sé, ma ama scrivere e dare a vita a personaggi capaci di colpire stomaco e cuore insieme.
Se volete, potete trovarla qui.


Pagina Facebook | Gruppo Chiuso | Amazon | Goodreads | Google+ | Youtube



Cosa Penso:



Inganno” è il secondo romanzo della serie Broken Soluls di Sagara Lux. Dopo aver letto il primo romanzo della serie; “Di carne e di piombo” (Click sul titolo per la mia recensione), non potevo di certo tirarmi indietro quando l’autrice mi ha offerto di leggere il secondo capitolo.
Di carne e di piombo” mi era piaciuto, ma “Inganno” mi ha conquistata, incantata, stregata e incatenata alle pagine dall’inizio alla fine.
Sagara mi ha trascinata in un potente gioco violenta seduzione e mi ha travolta con la forza delle sue parole e dalla sensualità che trasuda da ogni pagina del romanzo.

Prima di iniziare con la recensione è di dovere qualche  piccola precisazione; “Inganno” è un Dark Romance – genere abbastanza in voga nell’ultimo periodo. Il Dark Romance è un genere che non è adatto ai lettori più sensibili o più facilmente impressionabili perché tratta tematiche forti e dalle tinte oscure, e quindi, è bene avvicinarsi a romanzi di questo tipo con le giuste cautele.
Io non ne ho letti tanti di Dark Romance – questo è il terzo – ed è un genere che mi incuriosisce, mi incanta e mi confonde deliziosamente facendomi provare emozioni a cui non so dare un nome e che sono davvero difficili da descrivere.
Trovo che Sagara sia stata grandiosa perché è riuscita a rendere un romanzo dark – di solito colmo di violenza e brutalità – in modo piuttosto soft (passatemi il termine, ma non trovo altro modo per descriverlo). Non commettete l‘errore di pensare che non vi sia violenza tra queste pagine, la violenza non manca, ma quello che si trova in “Inganno” è soprattutto un gioco psicologico, dove entrambe le parti (sia vittima che carnefice) cercano di prevaricare sull’altro per conquistare corpo e mente. 

venerdì 25 dicembre 2015

mercoledì 23 dicembre 2015

W...W...W...WEDNESDAY #49


Ciao a tutti  Readers adorati, oggi sono fuori tempo massimo con il W…W…W… Wednesday – di solito pubblico la mia rubrica preferita molto prima, ma oggi volevo prima scrivere la recensione dell’ultimo romanzo che ho letto così da potervela lasciare nei link, e ci ho messo più tempo di quello che mi aspettavo!
Non mi dilungo troppo in chiacchiere, ma vi lascio subito al W…W…W… Wednesday – rubrica inventata dal blog Should be Reading.
Vi ricordo che potete partecipare tutti con un commentino rispondendo alle domande che trovate qui sotto, oppure potete lasciami il link del vostro blog e del vostro W…W…W…!

**VI RICORDO CHE QUI POTETE TROVARE IL GIVE AWAY DI NATALE, QUINDI ISCRIVETEVI SE ANCORA NON L'AVETE FATTO!**

·         What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

·         What did you recently finish reading? (Qual'è il libro che hai appena finito?)

·         What do you think you’ll read next? (Quale sarà la tua prossima lettura?)

What are you currently reading?
(Cosa stai leggendo?)


 Sto leggendo “Inganno” di Sagara Lux, ho da poco passato la metà e mi sta piacendo moltissimo! Non vedo l’ora di parlarvene nella recensione che pubblicherò il 27 dicembre in occasione del Release Bltiz!   

What are you recently finish reading?
(Qual'è il libro che hai appena finito?)

RECENSIONE: LA MIA MUSICA SEI TU - ALESSANDRA ANGELINI

Titolo: La mia musica sei tu

Autrice: Alessandra Angelini

Casa Editrice: Self-Publishing

Data di Pubblicazione: Settembre 2015

Pagine:

Trama:

È difficile essere all’altezza di un padre che è un’istituzione. Lo è per Isabella, cresciuta in una famiglia dove dimostrarsi inappuntabile non è una scelta, ma un dovere. Essere quello che gli altri si aspettano però non è sinonimo di felicità. Il tradimento del suo fidanzato storico le fa capire che è arrivato il momento di dare una svolta alla sua vita, trasferirsi a Bologna e cambiare sede di studi sono i primi passi in questa direzione. In una notte che cambia tutto, Isabella conosce Denis, estroverso, vitale, l’antitesi del suo mondo. E in quella notte con lui, infrange tutte le regole. Tatuato e batterista in una punk rock band, i Bad Attitude, Denis non è il genere di ragazzo che possa portare a casa. Ma quando lui è l’unica persona che ti fa stare bene, ti fa sentire giusta, cosa sono le convenzioni? Quando i problemi con la band e una famiglia invadente si fanno seri, l’amore e la passione per la musica basteranno ad aiutarli a realizzare i loro sogni? 


Cosa Penso:



Rock star!
Parliamo di rockstar, quegli animali da palcoscenico sexy e dannati che sanno conquistare il cuore, e ammettiamolo anche smuovere gli ormoni, di parecchie lettrici. Ultimamente numerose sono le rock star che calcano i palchi librosi e devo ammettere che ho perso la testa per ognuno di loro, a partire da Kellan Kyle dei D-Bags a  Jake Wathers dei The Mighty Storm, per poi arrivare a David e Mal degli Stage Dive e questi sono quelli internazionali giunti in Italia da oltreoceano, ma oggi anche gli autori italiani ci hanno presentato alcuni roker di tutto rispetto come per esempio Marina Falco che con i suoi Dark Lake mi ha fatto capitolare per il bel chitarrista Kaden, ma la Falco non è l’unica, perché anche Alessandra Angelini mi ha totalmente conquistata con i Bad Attitude e con il suo Denis, il batterista più dolce e tatuato che abbia mai incontrato in un libro.
 “La mia musica sei tu” è il romanzo che ha come protagonista l’ultima delle rockstar che mi ha conquistato il cuore.
Questo romanzo è stato pubblicato a settembre, e da allora lo vedo un po’ ovunque; mi è stato ripetutamente consigliato su GoodReads, tanti sono i blog che lo hanno recensito parlandone benissimo e anche amazon continuava a propormelo tra le letture consigliate, ma solo un paio di settimane fa mi sono decisa ad acquistarlo e solo venerdì l’ho iniziato, ed è proprio il caso di dirlo meglio tardi che mai Frency! 
Perché ci ho messo così tanto non ne ho idea, ma quello che so è che una volta iniziato non sono riuscita a staccarmi neanche un attimo dalle pagine. La storia mi ha stregata, i personaggi – tutti i personaggi, anche quelli secondari – mi hanno conquistata e mi sono sentita parte di quella meravigliosa famiglia che sono i Bad Attitude.
Ma andiamo con ordine o qui rischio di scrivere una recensione completamente nosense.

La mia musica sei tu” è il romanzo di esordio di Alessandra, ed è stato davvero un ottimo esordio. Questo è  un New Adult nel senso più puro e classico del termine, e contiene tutti quegli elementi che cerco in romanzi di questo genere. Amore e drammi sono i protagonisti insieme alla musica che non solo fa da colonna sonora, ma è anche  un tassello fondamentale del romanzo.
Alessandra tratta con estrema delicatezza e in modo magistrale tematiche importanti e delicate, come per esempio problemi famigliari che portano a compiere gesti estremi e disperati. Parla di dipendenza da sostanze stupefacenti e la relativa disintossicazione. Parla di amicizia, quell’amicizia vera che fa capire quanto è importante questo legame per superare gli ostacoli più complessi che la vita ci costringe ad affrontare. E ovviamente parla di amore totalizzante e passione bruciante.

lunedì 21 dicembre 2015

RECENSIONE: L'AMORE NON è MAI UNA COSA SEMPLICE - ANNA PREMOLI

Titolo: L’amore non è mai una cosa semplice

Autrice: Anna Premoli

Casa Editrice: Newton Compton

Data di pubblicazione: novembre 2015

Pagine: 311

Trama:


Lavinia desiderava tanto insegnare, ma dopo la maturità si è lasciata convincere dai genitori e si è iscritta a Economia. Ormai al suo quinto anno alla Bocconi, si trova coinvolta in un insolito progetto: uno scambio con degli ingegneri informatici del Politecnico. Lo scopo? Creare una squadra con uno studente mai visto prima, proprio come potrebbe capitare in un ambiente di lavoro. Peccato che Lavinia non abbia alcun interesse per il progetto. E che, per sua sfortuna, si trovi a far coppia con un certo Sebastiano, ancor meno intenzionato di lei a collaborare. E così, quando la fase operativa ha inizio e le sue amiche cominciano a lavorare in tandem, Lavinia è sola. Ma come si permette quel tipo assurdo – a detta di tutti un fuoriclasse dell’informatica – di piantarla in asso, per giunta senza spiegazioni? Lavinia non ha scelta: non lo sopporta proprio, ma se vuole ottenere i suoi crediti all’esame, dovrà inventarsi un modo per convincerlo a collaborare… Ma quale?

Cosa Penso:



L’amore non è una cosa semplice”  è l’ultimo romanzo approdato sugli scaffali delle nostre librerie firmati dalla penna di Anna Premoli.
La Premoli è un autrice parecchio nota nel panorama libresco italiano, e ha un buon numero di fan che aspettano impazienti l’uscita dei suoi libri. Devo ammettere con assoluta sincerità che io ne ho letti solo due, ma ha comunque  fatto centro perché li ho adorati entrambi e mi ha conquistata con la sua prosa scorrevole, fresca e decisamente accattivante che trascina il lettore tra le maglie della storia e non lo lascia più andare. E devo assolutamente procurarmi gli altri suoi scritti e li leggerò di sicuro durante il periodo natalizio.

L’amore non è una cosa semplice”  è il primo New adult scritto dalla Premoli, e da amante del genere non potevo proprio lasciarmelo sfuggire, anche se devo ammettere con assoluta sincerità che nutrivo un po’ di scetticismo inizialmente. Scetticismo che è scomparso fin dalle primissime pagine quando ho conosciuto la protagonista e voce narrante.

Lavinia studia economia alla Bocconi di Milano, è una studentessa dell’ultimo anno ma ancora non ha le idee chiare su quello che vuole fare da grande. Vive la sua vita alla giornata senza pensare al domani, e al momento la sua unica preoccupazione è frequentare il corso più semplice dell’ultimo anno che promette un gran numero di crediti extra. E si sa, uno studente all’università farebbe qualsiasi cosa per ottenere crediti extra… quello che Lavinia ancora non sa è che per ottenerli  il suo insegnate ha organizzato un interessante progetto di collaborazione con gli ingeneri informatici del Politecnico. Una sorta di squadra dove gli studenti di economia e quelli di ingegneria divisi a coppie devono collaborare per creare una start-up. Un modo come un altro per insegnare agli studenti a collaborare con persone che hanno opinioni diverse dalle loro,  proprio come potrebbe capitare nel mondo del lavoro.
L’unica cosa che interessa a Lav sono i crediti, ma il suo compagno di studio, Sebastiano – Seb – non è interessato neanche a quelli, e si dimostra da subito molto poco collaborativo e sfuggente.
E così, quando la fase operativa ha inizio e le sue amiche cominciano a lavorare in tandem, Lavinia è sola e si trova costretta a tendere delle vere e proprie imboscate a Seb per convincerlo a partecipare, e quando finalmente ci riesce tra i due si instaura un rapporto del tutto particolare, fatto di battute al vetriolo e riposte per le rime. Insomma, il divertimento è garantito.

venerdì 18 dicembre 2015

RECENSIONE: HERE - ROSSELLA SCORPINITI

Titolo: Here

Serie: Here #1

Autore: Rory Scorpiniti

Editore: Self Published - Amazon

Data di pubblicazione: dicembre 2015

Pagine: 330

Trama:


James e tornato a Londra e non ha voglia di pensare al futuro. Di giorno dorme, la sera esce con gli amici e si diverte a conquistare le ragazze con i suoi grandi occhi azzurri. Ella ha gli occhi uguali ai suoi ma non vuole essere conquistata. Non concepiscono nemmeno l'amore nello stesso modo: lei s'innamora di frammenti di vita, lui vive di colpi di fulmine. James ha visto il mondo negli occhi di tante donne, le ha sentite sulla pelle, Ella ne ha amato uno solo. Eppure nel momento stesso in cui i loro sguardi si incrociano... capiscono di non aver scelta.

Cosa Penso:

Prima di iniziare con la recensione, vi ricordo che qui è aperto un GIVEAWAY di Natale. Dateci un occhio se ancora non l'avete fatto ;) 



Forse non tutti sanno che sono una fangirl sfegata di Jamie Campbell Bower, forse non sapete che è la mia insana ossessione, lo stalkero su tutti i social possibili ed immaginabili (Twitter, Tumbler e Instragram)  e spero davvero che rinsavisca e vada a conquistare una volta per tutte la sua Lily, perché diciamolo chiaramente lui e Miss Collins non possono stare separati, il loro è amore vero! Quindi Jamie svegliati e mettile un dannato anello al dito!
Ma non sono qui per parlarvi di Jamie e del suo essere immensamente figo, o del fatto che deve darsi una svegliata o qualcuno gli soffierà davvero Lily da sotto il naso,  questa introduzione è semplicemente per parlarvi di “Here” – romanzo di esordio di Rossella Scorpiniti. Romanzo nato, credo su Wattpad, come Fan Fiction proprio su Jamie, e dopo una revisione è  approdato su amazon sotto forma di romanzo. E io da fan accanita quale sono non potevo proprio non leggerlo. 

mercoledì 16 dicembre 2015

W...W...W...WEDNESDAY #48



Ciao a tutti Readers Adorati,
sto lentamente riprendendo in mano la mia vita dopo la clausura degli esami e mi sto dedicando non solo alla mia vita sociale che ne ha risentito parecchio siccome sono stata murata in casa per un paio di settimane, ma mi sto occupando anche del blog, sto organizzando le rubriche “Te best of 2015” da pubblicare alla fine del mese e sto scrivendo le mille recensioni che avevo in arretrato.
Prima di iniziare con il W…W…W… vi ricordo che è aperto un Give away di Natale, quindi se ancora non lo avete fatto correte QUI a dare una sbirciata e iscrivetevi!
Ma non divaghiamo, è mercoledì  e come ogni mercoledì è giorno di  W…W…W… Wednesday – rubrica inventata dal blog Should be Reading.
Vi ricordo che potete partecipare tutti con un commentino rispondendo alle domande che trovate qui sotto, oppure potete lasciami il link del vostro blog e del vostro W…W…W…!

·         What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

·         What did you recently finish reading? (Qual'è il libro che hai appena finito?)

·         What do you think you’ll read next? (Quale sarà la tua prossima lettura?)

What are you currently reading?
(Cosa stai leggendo?)

Sto leggendo l’ultimo della Premoli; “L’amore non è mai una cosa semplice” ho letto solo poche pagine ma ne ho sentito parlare così bene ch non potevo proprio non leggerlo.  

What are you recently finish reading?
(Qual'è il libro che hai appena finito?)



Ho finito AfterAmore Infinito” (fate click sul titolo per leggere la mia recensione delirante), non solo sono tristissima per aver finito questa serie, ma mi sono anche perdutamente innamorata di Hardin Scott, so che quasi nessuno li fuori può capirmi… forse solo Giulia del Blog All I Need is a Charming. Giulia, preparati perché appena avrò metabolizzato il tutto ti scriverò sclerando perché non posso credere che sia davvero finita!!!
Poi ho letto un romanzo self di Rory Scopriniti, “Here” – auto-pubblicato su amazon e nato come FF su Jamie Campbell Bower, e chi mi segue sa quanto io adori Jamie, quindi non potevo proprio lasciarmi sfuggire un romanzo dedicato a lui! Presto la recensione!

RECENSIONE: AFTER, AMORE INFINITO - ANNA TODD

Titolo: Amore infinito

Serie: After #5

Autrice: Anna Todd

Casa Editrice: Sperlink&Kupfer

Data di pubblicazione: dicembre 2015

Pagine: 395

Trama:


La storia tra Tessa e Hardin non è mai stata semplice. Ma ogni sfida che hanno affrontato insieme ha rafforzato l'amore e reso sempre più solido il legame tra loro. E ora niente è più come prima. Tessa non è più la dolce, semplice, brava ragazza che era quando ha incontrato Hardin; né lui è più il ragazzo crudele e lunatico di cui si è innamorata. O quasi. Perché una verità tanto scomoda quanto scioccante è pronta a emergere dal passato di Hardin e travolgere tutto. Ancora una volta.
E mentre lui, sconvolto dalla nuova rivelazione, respinge con sempre più forza chiunque cerchi di stargli vicino, compresa Tessa, lei inizia a dubitare di poterlo salvare davvero, senza sacrificare se stessa. Eppure si rifiuta di mollare senza lottare. Perché è questo che fai quando ami qualcuno, no? Lotti per lui, lo rincorri quando sai che ha bisogno di te. Lo aiuti a combattere contro se stesso e non ti arrendi mai, neppure quando si arrende lui. Oppure sei tu a dover fare un passo indietro e sei soltanto una stupida se continui a provarci?
 

Cosa Penso:


Tutte  le volte quando finisco una seria a cui mi sono affezionata mi sento sempre un po’ triste. E anche questa volta la sensazione è la stessa,  il dover lasciare i protagonisti che ti hanno tenuta compagnia per diversi mesi e sapere che la loro avventura è conclusa è un po’ come salutare un vecchio amico che parte per un viaggio lontano. So che può suonare un po’ folle, ma sono certa che molti di voi avranno provato in minima parte la stessa sensazione di abbandono quando si finisce una saga o una serie lunga.
Ho finito After, da qualche ora e mi sento esattamente così; triste per aver concluso la serie su Hardin e Tessa, ma allo stesso tempo sollevata, e con il cuore più leggero perché finalmente hanno posto fine ai drammi esistenziali che li hanno accompagnati per 5 romanzi.

Sulla trama di questo libro non vi voglio svelare troppo, ma vi dirò giusto lo stretto necessario senza il rischio di incappare in spoiler fastidiosi.

Amore infinito” riprende esattamente da dove si era interrotto il quarto romanzo della serie; “Anime perdute” (Click sul titolo per la mia recensione). Il quarto romanzo si era concluso in modo scioccante, una notizia bomba era  piombata sulla testa di Hardin e ci aveva lasciati con il fiato sospeso.  “Amore infinito” riprende esattamente da lì, e se pensate di conoscere la reazione di Hardin di fronte alla verità che gli è stata svelata siete sulla strada giusta. Perché  reagisce esattamente come ci si potrebbe aspettare da Hardin Scott, una furia distruttiva prende il sopravvento ed è pronto a radere al suolo tutto ciò che si pone sul suo cammino, e anche la sua Tessa è inerme e impotente di fronte all’impeto distruttivo dell’uragano Hardin.
La notizia scioccante  che gli è stata rivelata annienta in pochi secondi tutti i progressi che ha compiuto nel quarto romanzo della serie. La sua rabbia è incontenibile, e si ritorna immediatamente nella dinamica che ha caratterizzato ogni singolo volume della serie della Todd. Hardin soffre, è sconvolto e allontana tutti quelli che lo amano e che vogliono aiutarlo compresa la sua dolce ragazza.
Ma c’è una grande novità.
Se nei precedenti romanzi Tessa stringeva i denti e gli stava accanto sopportando insulti e litigate senza senso, questa volta no.
Tessa è stanca e stremata, e si rende finalmente conto che non può salvare chi non vuole essere salvato davvero. Non può più sacrificare se stessa, se non vuole uscirne completamente annientata. È giunto, quindi,  il momento di fare un passo indietro e allontanarsi da lui.

lunedì 14 dicembre 2015

BOOK TAG: A/Z BOOKISH SURVEY


Buona sera Readers,
oggi Book Tag!
È da qualche giorno che non scrivo sul blog, non ho ancora recensioni pronte da condividere con voi, e quindi ho deciso di spulciare nella cartella del pc dove sono raccolti tutti i tag libreschi e ne ho scelto uno che era da parecchio che volevo fare.
Si chiama A/Z  Bookish Survey, non ricordo dove l’ho trovato ma se non sbaglio l’ho scoperto su you tube da qualche youtuber americana, quindi non so a chi vanno i credits… chiedo scusa!
Il book tag è semplicissimo, basta rispondere alle domanda dalla A alla Z a tema libresco.
Prima di partire con il tag, vi ricordo che QUI è aperto un GiveAway, quindi se ancora non lo avete fatto correte a dare una sbirciata e ad iscrivervi!!!
Ora bando alle ciance e partiamo con il tag! 

A - Author you’ve read the most books from
(L’autore di cui hai letto più romanzi)

Inizialmente pensavo fosse la Clare, ma mi sono appena accorta che Cassie è stata superata dalla Armentrout!
Cassandra Clare – 10 / Jennifer L. Armentrout – 14
Quindi l’autrice di cui ho letto più romanzi tra New Adult e Paranormal è senza dubbio la Armentrout!
B - Best sequel ever
(Miglior sequel di sempre)

La cito per la seconda volta, e forse la citerò ancora ma devo dire Onyx secondo capitolo della Lux Saga. Meraviglioso!
C - Currently reading
(Cosa stai leggendo al momento)

Sto leggendo Here di Rossella Scorpiniti.

D - drink of choice
(Bevanda preferita mentre leggi)

Te. caldo d’inverno e freddo d’estete.
Ma ogni tanto, quando voglio fare uno strappo alla regola una buona cioccolata calda con tanto di panna montata  non me la toglie nessuno!

E - e-reader or physical book
(E-Reader o Cartaceo?)

Cartaceo.
La sensazione della carta tra le dita.
Il profumo delle pagine.
Il libro cartaceo ha senza dubbio più fascino. Ma leggo anche molti e-book!

F - fictional character you probably would’ve dated in high school
(Protagonista con cui avresti avuto un appuntamento al liceo?)

Domanda difficile!
Se al liceo con me ci fosse stato un arrogante ragazzo – che di umano non ha molto – con degli abbaglianti occhi verdi, un sorrisino sfrontato e goloso di biscotti… be senza alcun dubbio avrei voluto uscire con lui: Daemon Black!