lunedì 15 settembre 2014

QUESTIONE DI CUORE - CARMEN BRUNI


La mi recensione Di "Questione di cuore" è presente anche su amazon, dove l'avevo pubblicato appena terminata la lettura del romanzo. Ora l'ho rivista e corretta e postata anche sul blog. 


Titolo:Questione di cuore

Serie: Rainbow of love #1


Autore: Carmen Bruni


Casa Editrice: Amazon Self-publishing

Anno di pubblicazione: 2014

Acquistabile: nel 2015 in tutte le librerie

Trama:

Giorgia è una ragazza di ventitre anni, simpatica, sarcastica e irrimediabilmente innamorata di Alessandro, il migliore amico di suo fratello, che conosce da tutta la vita. 
Purtroppo però lui la tratta come un essere asessuato, una natura morta, non la considera, la guarda ma senza vederla realmente. 
Giorgia ogni volta giura e spergiura di dimenticarlo, che andrà avanti per la sua strada, che lo deve a se stessa e ogni volta, puntualmente, ritorna sui suoi passi con la coda fra le gambe e sempre più innamorata. 
Finché qualcosa non sembra cambiare… 
I muri che li dividono crollano l’uno dopo l’altro e Giorgia scopre un Alessandro diverso, un uomo che non la tratta più come un ananas, ma come una vera donna e si accorge di lei, la osserva, la studia. La tocca. 
Fra situazioni imbarazzati, dialoghi divertenti e amici alquanto bizzarri, Giorgia spera di riuscire nell’intento di conquistarlo e di essere finalmente felice come tanto desidera, conciliando il tutto con i Giovedì delle Zitelle che si susseguono una settimana dopo l’altra, impegnandosi per non perdere il suo già precario lavoro e cercando di scoprire chi le invia degli SMS anonimi che a lungo andare diventeranno sempre più strani e ambigui. 
Una storia divertente e leggera, immersa nella normalità, su una donna come tante, eterna sognatrice e innamorata dell’amore, che non vuole altro che trovare la giusta dimensione per poter vivere la sua vita. 

Cosa Penso:


"Le sue mani insaziabili erano perfette sul mio corpo, perfette sui fianchi, perfette lungo la schiena fino alle spalle e sul mio viso, sulle labbra. Avevo il respiro affannoso e avevo paura. E avevo paura per il semplice motivo che lesensazioni che stavo provando erano così forti e sconosciute che mi confondevano. È questo che succede quando finalmente qualcuno ricambia una passione repressa così a lungo? Ci si sente come se il mondo potesse capovolgersi da un momento all’altro, come se potessi cadere in un vuoto infinito in un istante?Respira e non pensare. Respira e non pensare più."


Oggi voglio parlarvi di “Questione di cuore” primo romanzo della serie Rainbow of Love di Carmen Bruni.
Carmen Bruni è una fortunata autrice esordiente che dopo essersi auto-pubblicata su amazon è stata notata da una famosa Casa Editrice. La Fabbri, credo che sia la CE,  che nel 2015 porterà il suo romanzo sugli scaffali delle nostre librerie.
Io ho scoperto questo romanzo per puro caso in uno dei miei innumerevoli giri su amazon alla disperata ricerca di qualcosa da leggere, la trama e il  prezzo basso dell’e-book mi hanno invogliata a comprarlo e così l’ho acquistato immediatamente.
 L’ho acquistato a scatola chiusa, ho letto solo la trama, non c’erano recensioni di altri lettori e non avevo mai sentito parlare dell’autrice.
Da quando ho scoperto il mondo degli autori che si auto pubblicano, holetto romanzi scritti da autori che hanno un grandissimo talento senza niente da invidiare ad autori notati da grandi case editrici per questo sono sempre più invogliata a dar fiducia agli autori esordienti. Certo, alcune volte prendo delle cantonate pazzesche, ma altre volte scopro delle piccole meraviglie  – e questo è sicuramente il caso del romanzo di Carmen Bruni.

“Questione di cuore” primo romanzo della serie “Rainbow of Love” è stata una piacevolissima scoperta. Un romanzo che narra una storia interessante, scorrevole e incalzante che mi ha letteralmente incatenato alle pagine non permettendomi di spegnere il Kindle finchè non sono giunta alla fine. Ho dovuto fare violenza su me stessa per spegnere la luce e dormire e comunque non ci sono riuscita… alla fine ho tirato fino alle tre di notte per poter concludere il libro. Ma ne è valsa la pena!

In “Questione di cuore” ci viene raccontata la storia di Giorgia Panza. Giorgia ha venti tre anni, ed è una comunissima ragazza della sua età. Simpatica intelligente e sarcastica divide la sua vita tra il lavoro alla radio e le amiche che vede tutti i giovedì sera nella serata dedicata alle zitelle – anche se ultimamente l’unica a non avere un uomo è lei.
Giorgia è innamorata da sempre del migliore amico di suo fratello, Alessandro.
Lei e Alessandro si conoscono da tutta la vita, ma lui non l’ha mai guardata in quel senso. Lui l’adora, le vuole un bene dell’anima proprio come se fosse sua sorella.
Giorgia prova con tutta se stessa a dimenticarlo. Deve farlo per il suo bene, sono troppi anni che soffre per Ale. Troppi anni che non riesce a trovare un uomo che le faccia dimenticare il suo amore non corrisposto. Ma dimenticarlo è impossibile, Alessandro è sempre a casa sua, e ogni volta che lei tenta di passare oltre ritorna subito sui suoi passi più innamorata di prima.


 "E la baciai. Era morbida la sua bocca, salata e innamorata. Voi vi chiederete come facessi a capirlo. Come sapessi che quello di Giorgia non fosse solo il delirio causato dalla febbre alta e che non si trattasse di una cretinata senza fondamenta. Nessuna mi aveva mai baciato come lei. Lentamente, con accortezza, assaporando istante dopo istante come se fossero gocce rare di acqua miracolosa. Nessuna mi aveva accarezzato il viso come se fossi una cosa fragile. Respirato come aria rarefatta. Mi ero perso. Ritrovato e riperso. Quando crollò sul cuscino emettendo un lungo sospiro, ebbi l’impressione che la terra sotto ai miei piedi vacillasse. Mi leccai le labbra, insoddisfatto. Molto insoddisfatto… Ne volevo ancora"
Ma improvvisamente tutto cambia.
Improvvisamente Alessandro inizia a vedere Jo, come è solito chiamarla lui, in un modo tutto nuovo. Come una donna e non come la bambina che scorrazzava per casa con il pannolone facendo i dispetti a suo fratello, Carlo, e a lui. Improvvisamente la vede bellissima, attraente e non riesce a starle lontano. non riesce ad impedirsi di sentirsi irrimediabilmente attratto da lei.


«Baciami, Jo».Sentii il suo respiro agitato. Le sue labbra che chiedevano e aspettavano una risposta, i suoi occhi intensi, lucidi e incatenati ai miei.«Baciami», ripeté. E lo baciai. Lasciò andare la testa sul pavimento mentre mi afferrava dai fianchi e mi spostava sul suo corpo per non interrompere il contatto delle nostre bocche. Mi accarezzò le braccia prima di stringermi di nuovo a sé. Era un bacio cauto, ma c’era smania in ogni piccolo movimento, in ogni carezza più profonda,ogni qual volta le nostre lingue si sfioravano. Sentivo le sue mani dappertutto, scivolavano intensamente sulla curva della mia schiena, lungo il profilo del mio corpo, accendendomi la pelle. Era così buono il suo sapore, e il suo odore mi stava offuscando la ragione. Rotolò sul tappeto invertendo la nostra posizione. Le nostre labbra non si staccarono mai, neppure per un istante, neppure quando mi parlava. Oh, mi stava parlando. «Mi fai impazzire, Jo».

Ma Alessandro è un donnaiolo incallito che non si è mai preoccupato dei sentimenti delle donne che frequenta, ma sa che con Jo non può comportarsi come con le ragazze che è solito frequentare. Lui non dovrebbe neanche avvicinarsi a Jo – lo ha promesso a Carlo – è il primo comandamento dell’amicizia - e se la facesse soffrire Carlo lo ucciderebbe.
Ma l’attrazione che nutre per lei diventa più forte giorno dopo giorno, e si scopre di provare per la piccola Jo sentimenti che non ha mai provato per nessun’altra ragazza.
Tra Giorgia e Ale però non è tutto semplice, complicazioni si mettono in mezzo alla loro storia. Riusciranno a superarle e stare finalmente insieme?

“Questioni di cuore” è un romanzo davvero molto carino. L’autrice è stata davvero bravissima nello scrivere una storia divertente e romantica. I personaggi sono veri e reali, ed è semplice per il lettore immedesimarsi in loro.
Giorgia è una ragazza normale, divisa tra lavoro e amiche e con il cuore infranto per un amore non corrisposto. È una ragazza intelligente e davvero divertente. In più occasioni le sue battute mi hanno fatto sorridere. Mi sono immedesimata in lei con facilità, mi sono affezionata a lei e alla sua storia, ho gioito con lei e sofferto assieme a lei.
Anche Alessandro, così come Giorgia, è un ragazzo reale. Il classico bel tipo a tratti un po’ stronzo ma incredibilmente sexy con i suoi occhi verdi e i suoi capelli biondi perfettamente spettinati e con un fisico perfettamente muscoloso.
Non si è mai impegnato solo con una donna, è sempre stato il classico tipo da “una botta e via”, ma nonostante questo mi è piaciuto da subito, ed è impossibile non innamorarsi di lui all’istante come ha fatto Giorgia.
In qualche occasione mi ha fatto davvero arrabbiare, ma riesce a farsi perdonare con il suo nuovo lato romantico.
Anche i personaggi secondari so ben delineati – ciascuno con il proprio carattere e le proprie caratteristiche che permettere di distinguerli l’uno dagli altri. Alcuni mi sono piaciuti di più – come Carlo, che anche se ha un modo un po’ strano di dimostrarlo si vede che tiene molto alla sua sorellina, Annabelle la stravagante coinquilina di Giorgia e Carlo ho fatto fatica ad inquadrarla per tutto il romanzo, ma sul finale mi sono fatta un idea più che positiva di lei. Altri personaggi secondari li ho apprezzati meno ma sono comunque importanti per lo svolgimento della storia.

Il romanzo è narrato in prima persona da Giorgia, ma alcuni capitoli sono narrati dal Pov di Alessandro, e li ho trovati estremamente interessanti e divertenti. Sarebbe stato bello se l’autrice avesse alternato i punti di vista di entrambi i protagonisti, ma anche in questo modo il romanzo risulta essere davvero interessante, in quanto riusciamo a cogliere il pensiero dell’affascinante Ale anche tramite pochi capitoli narrati dal suo punto di vista.

Questo romanzo è il primo di una serie, il finale non lascia il lettore in sospeso, quindi niente estenuanti attese per la pubblicazione del secondo. Non so se il secondo romanzo tratterà le vicende di due personaggi diversi o se riprenderà la storia di Jo&Ale, ma mi piacerebbe moltissimo poter conoscere meglio anche Carlo, che mi sembra un personaggio davvero interessante.

Romanzo davvero bello, che si legge tutto d’un fiato grazie alla capacità dell’autrice di tessere una storia ricca di colpi di scena che lasciano il lettore con il fiato sospeso senza annoiare mai. 

il mio voto:
Imperdibile
 livello sensualità
Baci e coccole










Nessun commento:

Posta un commento